...
biotyna
News

Biotina: cos’è, carenza, sintomi (vitamina B7, H)

La biotina appartiene alla famiglia delle vitamine del gruppo B. È anche conosciuta come vitamina B7 o vitamina H ed è essenziale per l’organismo.

È considerata una vitamina della bellezza perché, tra le altre cose, è responsabile della crescita sana della pelle e dei capelli. Inoltre, partecipa anche a molti processi metabolici del corpo, ad esempio nel metabolismo di grassi, carboidrati e proteine. In questo modo assicura il mantenimento delle cellule del sangue, del tessuto nervoso e delle ghiandole sebacee.

La biotina è una vitamina B idrosolubile . Si trova in basse concentrazioni in quasi tutti gli alimenti. Questa sostanza vitale supporta la salute di pelle, capelli e unghie. Inoltre, la biotina svolge un ruolo significativo nel metabolismo.

Biotina (vitamina B7) – una sostanza essenziale per pelle, capelli e unghie belli

Il corpo umano ha bisogno di biotina (vitamina B7) per una pelle sana. Anche i capelli e le unghie beneficiano di questa sostanza vitale. La vitamina B7 (a volte chiamata anche vitamina H) svolge un ruolo importante nella corretta implementazione delle informazioni contenute nel genoma. È corresponsabile della regolazione della funzione dei geni nel nucleo cellulare. La vitamina H contrasta i capelli sottili, fragili e opachi e previene la caduta dei capelli. Garantisce una condizione sana della nostra pelle e previene le unghie fragili.

Biotina – un importante coenzima nel metabolismo

La biotina svolge un ruolo significativo nel metabolismo degli acidi grassi perché supporta gli enzimi che costruiscono e scompongono gli acidi grassi. Fornisce inoltre un processo regolato del metabolismo proteico supportando l’assemblaggio dell’amminoacido leucina, agendo solo come primer. Inoltre, la vitamina h favorisce la formazione di zuccheri da proteine ​​e grassi e sul metabolismo dei carboidrati. La biotina svolge un ruolo importante nel metabolismo del colesterolo.

Cos’è la biotina?

La biotina è una vitamina idrosolubile del gruppo B. Le vitamine sono sostanze che l’organismo non è in grado di produrre autonomamente o solo in piccole quantità. Pertanto, è molto importante consumare correttamente la dieta. La biotina è anche conosciuta come vitamina H e vitamina B7 .

Quali compiti ha la biotina nel corpo?

Come tutte le vitamine del gruppo B, la biotina è un componente degli enzimi e quindi partecipa ai processi metabolici. Gli enzimi dipendenti dalla biotina elaborano carboidrati, grassi e proteine, grazie ai quali il corpo può utilizzare questi nutrienti come vettori energetici e materiali da costruzione (proteine!).

La biotina vitamina H è importante per i capelli: molte persone sanno che la biotina favorisce la crescita dei capelli. Supporta il cosiddetto Proteine ​​della cheratina, mantenendo così i capelli sani.

La cheratina non è solo un componente dei capelli, ma anche della pelle: la biotina è quindi importante per un colorito sano. Inoltre, la vitamina supporta la crescita delle cellule del sangue, delle ghiandole sebacee e del tessuto nervoso.

La biotina può anche aiutare a normalizzare i livelli di colesterolo e di zucchero nel sangue e prevenire il diabete gestazionale.

Curiosità biotina

La biotina è utile non solo per la pelle, i capelli e le unghie, ma partecipa anche al metabolismo dei grassi e delle proteine ​​e previene i livelli elevati di colesterolo.

La biotina dove si verifica ed è la più

Gli alimenti di origine animale sono particolarmente ricchi di biotina, ad esempio fegato di vitello, ma anche tuorli d’uovo contenenti circa 10 microgrammi di biotina. Tuttavia, i tuorli d’uovo contengono avidina, che si lega alla biotina, impedendone l’assorbimento. Poiché l’avidina viene distrutta dal calore, la biotina delle uova sode o fritte può essere utilizzata di conseguenza.

Oltre ai prodotti di origine animale, la bellezza vitaminica è contenuta anche nei prodotti di origine vegetale. Ad esempio, 100 grammi di farina d’avena forniscono 20 microgrammi di biotina e funghi 16 microgrammi. Con 60 microgrammi per 100 grammi, i semi di soia sono considerati uno dei principali fornitori di biotina.

HAIR CARE PANDA

HAIR CARE PANDA

Anche germe di grano e crusca, noci, lenticchie, ma anche spinaci, pomodori, banane e fragole forniscono la vitamina necessaria. La biotina degli alimenti a base vegetale può essere elaborata direttamente dal corpo, mentre la biotina dei prodotti animali deve essere prima scomposta dai composti proteici nel corpo prima di poter essere assorbita.

Poiché la biotina è solubile in acqua, non cuocere le verdure con troppa acqua o troppo a lungo. Tuttavia, questo vale per la maggior parte delle vitamine in quanto sono particolarmente sensibili al calore, alla luce e all’ossigeno. Il modo migliore per cuocere a vapore le verdure è mantenerle croccanti.

Il modo migliore per prevenire la carenza di biotina è una dieta fresca ed equilibrata. La biotina è particolarmente ricca di fegato di manzo e altre frattaglie. Ma anche vegani e vegetariani possono ottenere una buona scorta di biotina. Particolarmente utili sono le arachidi, le noci, le mandorle e la farina d’avena.

La biotina si verifica:

  • cavolfiore
  • Soia
  • lenti a contatto
  • Funghi
  • Pisello
  • formaggio

Carenza di biotina

Sintomi di carenza di biotina:

  • Perdita di appetito
  • sensazioni anomale locali
  • Ipersensibilità
  • nausea
  • maggiore suscettibilità alle infezioni
  • Sonnolenza e sonnolenza
  • Cambiamenti della pelle
  • unghie fragili
  • Cambiamenti di capelli o perdita di capelli
  • colesterolo elevato
  • dolore ai muscoli
  • depressioni

Prevenire e ridurre la carenza di biotina

Una dieta sana ed equilibrata di solito previene la carenza di vitamina b7. Gruppi a rischio come fumatori, alcolisti o donne che allattano possono utilizzare preparati contenenti biotina. Meno di 0,2 mg al giorno sono sufficienti per la prevenzione.

Se sei carente di biotina, di solito non puoi rimediare mangiando determinati alimenti, ma devi ricorrere a capsule di biotina o compresse di biotina.

pelle, capelli e unghie

Sintomi di carenza di biotina nel corpo

Poiché così tanti alimenti contengono biotina, una carenza è molto rara. Nella maggior parte dei casi, ciò può essere attribuito a un difetto enzimatico ereditario che impedisce il rilascio e l’assorbimento della vitamina. Gli individui affetti espellono sempre più la biotina nelle urine e possono utilizzare la biotina legata alle proteine ​​solo in misura limitata. Anche un’alimentazione artificiale (parenterale) più lunga senza l’aggiunta di biotina può portare a carenze.

Sintomi di carenza di biotina:

  • capelli opachi o perdita di capelli
  • unghie fragili e fragili
  • Perdita di appetito, nausea
  • eruzione cutanea rossa e squamosa intorno agli occhi, al naso, alla bocca e ai genitali
  • angoli strappati della bocca
  • depressioni
  • nausea
  • Debolezza e apatia
  • Intorpidimento e formicolio delle estremità
  • Disturbi dello sviluppo nei neonati

Come faccio a sapere se ho una carenza di biotina?

La carenza di vitamina H è molto rara se si segue una dieta sana. Tuttavia, in circostanze particolari (diabete, antibiotici, troppo alcol, fumo, malattie infiammatorie intestinali, diete unilaterali e trattamenti a digiuno) può verificarsi una carenza, come indicato dai seguenti sintomi:

Carenza di biotina

Di solito riceviamo abbastanza biotina dal nostro cibo. Raramente c’è una carenza. Tuttavia, alcuni gruppi di persone hanno maggiori probabilità di sviluppare una carenza di biotina.

Cause di carenza di biotina nel corpo

Ci sono varie possibili cause di carenza di biotina. Da un lato, potrebbe esserci una malattia o una certa situazione di vita, dall’altro uno stile di vita malsano può anche portare a carenza di vitamina B7 .

Jelly Bear Hair

Jelly Bear Hair

I fattori che contribuiscono alla carenza di biotina includono:

  • dipendenza da alcol
  • uso di nicotina
  • consumo eccessivo di uova crude
  • uso a lungo termine di antibiotici
  • Allattamento al seno
  • alcune malattie ereditarie come il deficit di biotinidasi

Biotina: alimento ad alto contenuto

Puoi ottenere la biotina da alimenti sia animali che vegetali. Tuttavia, i prodotti contengono quantità diverse di vitamine. Inoltre, le informazioni su questo variano a seconda della fonte.
La regola generale è: fegato di manzo, lievito, tuorlo d’uovo, arachidi e fiocchi d’avena contengono grandi quantità di biotina. Cereali e prodotti a base di cereali, latte e latticini, pomodori, carote, formaggio e carne ne contengono leggermente meno. E questi piatti di solito finiscono nel piatto molto più spesso rispetto, ad esempio, al fegato di manzo e al tuorlo d’uovo. Pertanto, sono le fonti più importanti di biotina.

Come viene espressa la biotina in eccesso?

Molte persone assumono regolarmente integratori vitaminici per una serie di motivi. Spesso contengono anche biotina. Tuttavia, gli effetti collaterali o l’intolleranza al consumo eccessivo non sono ancora noti. Anche la somministrazione terapeutica di 200 milligrammi di biotina al giorno non ha conseguenze secondo lo stato attuale delle conoscenze. E non esiste un limite superiore all’assunzione di biotina.

Cosa succede se overdose di biotina?

Anche a dosi elevate, la biotina alimentare non sembra avere effetti negativi noti. E non esiste un limite massimo chiaro per l’assunzione di biotina. Come misura di sicurezza preventiva, tuttavia, il BfR raccomanda che l’assunzione giornaliera di alimenti fortificati non superi i 180 microgrammi.

BIOTINA PER CAPELLI

About Post Author

Seraphinite AcceleratorOptimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.